Fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella, una vera delizia !

Nel periodo primaverile, quando si ha voglia di sapori delicati, i fiori di zucca sono sicuramente una delle nostre scelte preferite.
Una prelibatezza da portare sulle nostre tavole, non si può resistere a questo piatto, i fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella sono sfiziosi, piccoli scrigni che racchiudono un tesoro dal gusto stuzzicante e appetitoso.
Gustosi e semplicissimi da preparare, la cottura al forno li rende molto leggeri ed adatti a tutti, grandi e piccini.
Che ne dite, li prepariamo insieme ?

Ingredienti
400 grammi di zucchine
100 grammi di speck a cubetti
100 grammi di mozzarella
100 grammi di ricotta
50 grammi di grana padano
12 Fiori di zucca
1 Uovo
1 Cipollotto fresco
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione
Prendete i fiori di zucca, lavateli e tamponateli delicatamente con della carta assorbente, eliminate il gambo ed il picciolo mantenendo intera la coppa inferiore, apriteli con delicatezza ed appoggiateli su un tagliere.
Nel frattempo iniziate a preparare il ripieno; tagliate la mozzarella a bastoncini e metteteli in un colino per eliminare l’acqua in eccesso; lavate le zucchine, tagliatele a rondelle, lavate il cipollotto ed affettatelo finemente.
In una padella scaldate un filo di olio, fate rosolare a fuoco dolce il cipollotto fino a quando risulterà dorato, unite lo speck, le zucchine e cuocete per altri 10 minuti.
Con l’aiuto di un mixer frullate gli ingredienti appena preparati fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo, unite la ricotta, l’uovo e mescolate con la frusta per amalgamare gli ingredienti, infine aggiungete il Grana Padano grattugiato e mescolate ancora.
Con l’aiuto di una sac à poche farcite i fiori di zucca con il composto appena preparato, inserite un bastoncino di mozzarella e chiudete bene i fiori avvitando le punte delicatamente.
In una pirofila oleata adagiate i fiori uno accanto all’altro, spolverizzateli con del Grana Padano grattugiato e cuocete in forno per 10 minuti a 180 gradi.
Sfornate i fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella, lasciateli intiepidire e serviteli ai vostri ospiti.

Buon appetito.
Anna & Alessia

Suggerimenti

  • I fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella possono essere conservati chiusi in un contenitore ermetico per non più di un paio di giorni; non è consigliabile la congelazione.
  • La ricotta può essere sostituita da un altro formaggio morbido come robiola o Philadelphia.

Bocconcini cioccolatosi, tartufini con cuore di Nutella, pura delizia.

In casa nostra non si rinuncia al dolcetto di fine pasto, ma non sempre si ha voglia di torta.
I tartufini con cuore di Nutella sono perfetti, piccoli, delicati, gustosi ed uno tira l’altro.
Velocissimi e semplici da realizzare e con una dolce sorpresa: un tenero cuore di Nutella
Se non avete tempo, potete preparare l’impasto la sera prima e lasciarlo tutta la notte nel frigorifero, comodo no ?
Li prepariamo insieme ?

Ingredienti
300 grammi di mascarpone
200 grammi di savoiardi
50 grammi di zucchero a velo
Nutella q.b.
Cacao amaro in polvere q.b.

Preparazione
In un mixer tritate i savoiardi fino a polverizzarli; con l’aiuto di una planetaria montate il mascarpone e lo zucchero a velo fino a ottenere una crema spumosa.
Unite in una ciotola la crema di mascarpone ed i savoiardi in polvere fino a ottenere un composto omogeneo, mettete la ciotola a riposare in frigorifero per circa 2 ore.
Trascorso il tempo inumidite le mani, prendete un po’ d’impasto, formate un incavo centrale dove metterete la Nutella, ricoprite con poco altro impasto e formate una pallina di circa 4 cm.
Passate le palline ottenute nel cacao ricoprendole completamente, disponete i tartufi preparati su un vassoio che terrete in frigorifero fino al momento di servire.
Semplice vero ?
Anna & Alessia

Uno sfizio gustoso: il gnocco fritto

Lo gnocco fritto è una specialità culinaria della tradizione emiliana, realizzato semplicemente con un impasto tipo pasta di pane da cui vengono ricavati dei rombi da friggere ed assaporare ben caldi con salumi e formaggi ma anche con creme dolci tipo Nutella.
Pochi ingredienti, cosi come la cucina della tradizione vuole, per un risultato eccellente, unico e gustoso.
Li prepariamo insieme ?


Ingredienti
500 grammi di farina
125 grammi di acqua frizzante
125 grammi di latte
25 grammi di strutto
20 grammi di sale fino

Preparazione
Setacciate la farina e, su un piano di lavoro, formate la classica “fontana”; aggiungete il latte, il sale, l’acqua frizzante ed impastate a mano fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Con l’aiuto di un mattarello, rigorosamente di legno come vuole la tradizione, stendete una sfoglia dello spessore di circa mezzo centimetro, con una rotella, ricavatene dei rombi di circa 5-6 centimetri per lato.
Prendete un tegame, aggiungete lo strutto e fatelo andare a fuoco basso, portate a temperatura ed immergetevi i vostri rombi, mi raccomando pochi pezzi alla volta, friggeranno in minor tempo e risulteranno perfettamente dorati e croccanti.
Servite i vostri gnocchi ben caldi accompagnandoli con salumi vari e formaggi proprio come vuole la tradizione.
Buon appetito.
Anna & Alessia

Suggerimenti
La farina 0 può essere sostituita da quella integrale o quella macinata a pietra

Salame di cioccolato

Il salame di cioccolato è un dolce molto amato e conosciutissimo, semplice e veloce da preparare, non prevede cottura, solo un minimo periodo di riposo in frigorifero.
Perfetto per un fine pasto semplice o una merenda golosa.
Prepariamolo insieme.


Ingredienti
300 grammi di biscotti secchi tipo Oro Saiwa
200 grammi di cioccolato fondente
150 grammi di burro temperatura ambiente
100 grammi di zucchero
2 uova

 
Preparazione
Sbriciolate grossolanamente i biscotti secchi, sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria.
Montate il burro a crema, aggiungete lo zucchero e le uova, amalgamate bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
Unite la cioccolata fusa intiepidita al composto di burro e uova, mescolate fino ad ottenere un impasto cremoso, unite i biscotti spezzettati e continuate ad amalgamare gli ingredienti.
Distribuite il composto su un foglio di carta da forno e dategli una forma cilindrica quanto più regolare possibile.
Arrotolate il salame nella carta forno, sigillate perfettamente i lati ed arrotolatelo nuovamente in un foglio di alluminio.
Mettetelo a riposare in frigorifero per almeno 4 ore.
Una volta indurito, prendete il salame, eliminate l’alluminio e la carta da forno tagliatelo a fette e servite.
Buona dolcezza a tutti.
Anna & Alessia

Suggerimenti

  • Se volete arricchire il sapore del vostro salame di cioccolato potete aggiungere delle nocciole tritate eliminando il corrispondente peso di biscotti secchi.
  • Se volete dargli ancor di più le sembianze di un salame vero, spolveratelo con zucchero a velo.

Uovo di cioccolato handmade

Nel periodo di Pasqua, le vetrine delle pasticcerie si riempiono di uova di cioccolato, bellissime, molto decorate, ricche e soprattutto golose.
Quest’anno ci siamo dette “non sarebbe bellissimo preparare noi l’uovo di Pasqua, decorarlo e nasconderci una sorpresa personalizzata ?”.
Ed eccoci in cucina a creare, beh direi che il risultato è stato eccellente.
Con un po’ di attenzione nella fase di temperaggio e tanta fantasia anche l’uovo di cioccolato si può fare in casa.
Volete provarci con noi ?Ingredienti
450 grammi di cioccolato fondente
4 grammi di burro di cacao
Attrezzi necessari
2 stampi da uovo
1 termometro da cucina

Preparazione
Iniziate con il temperaggio del cioccolato, questa pratica basata sul trattamento della cioccolata a varie temperature, vi permetterà di ottenere un risultato perfetto, un guscio molto lucido che si spezzerà facilmente in bocca ma, nel contempo, si scioglierà al solo morderlo.
Fate sciogliere a bagnomaria 280 grammi di cioccolato fondente e 2 grammi di burro di cacao, controllando che la temperatura sia 45°, immergete il pentolino in acqua fredda per portare la temperatura a 29°, a questo punto fate aumentare nuovamente la temperatura portandola a 31° posizionando il pentolino nuovamente nell’acqua bollente.
Colate il cioccolato fuso in ogni guscio, aiutandovi con un pennello per essere sicuri di ricoprire ogni punto dello stampo, eliminare il cioccolato in eccesso rovesciando gli stampi su una gratella; mettete i gusci appena preparati in frigorifero per un’ora.
Ripetete le operazioni di temperaggio con il cioccolato ed il burro di cacao rimasti e fate la colatura sugli stampi preparati precedentemente, capovolgete ancora i gusci sulla gratella e riponeteli in frigo a solidificare un’altra ora.
La doppia operazione di temperaggio e colatura aiuterà ad ottenere due mezze uova con uno spessore perfetto; appena saranno ben solidi, staccate delicatamente i due gusci dallo stampo, in caso di difficoltà fate una leggera pressione sullo stampo.
Decorate a piacere i due gusci, noi abbiamo fatto dei disegni con cioccolato bianco e fondente, per la chiusura utilizzate del cioccolato fuso da passare lungo i bordi in modo da farli aderire perfettamente.
Nel caso vogliate inserire all’interno una sorpresa fatelo prima dell’operazione di chiusura.
Conservate il vostro uovo in luogo fresco.
Buona Pasqua a tutti.
Anna & Alessia

Gusto, semplicità e salute: torta di carote con gocce di cioccolato

Una ricetta molto semplice e veloce per un ottimo dolce, gustoso ma soprattutto sano.
La torta di carote con gocce di cioccolato è un’ottima merenda, ma anche un delicato dessert, accontenta tutti, grandi e piccini ed in più è leggerissima.
Una caratteristica che amiamo di questa torta è che è buonissima anche il giorno dopo, di solito la gustiamo a colazione ed è sicuramente un ottimo modo per iniziare la giornata.
Pronti a prepararla con noi ?


Ingredienti
300 grammi di carote
300 grammi zucchero di canna
200 grammi di nocciole
175 millilitri di olio evo
150 grammi di farina 0
150 grammi di farina integrale
100 grammi di cioccolato fondente in gocce
3 uova grandi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di bicarbonato
Sale q.b.

Preparazione
Lavate e grattugiate carote e nocciole; in una planetaria unite le farine, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, lavoratele a bassa velocità ed aggiungere ad una ad una le uova, l’olio ed un pizzico di sale.
Infine aggiungete le carote tritate, le nocciole, l’estratto di vaniglia e le gocce di cioccolato.
In una teglia unta ed infarinata versate l’impasto, infornate a 170° per 45 minuti.
Sfornate la vostra torta di carote e cioccolato, decoratela a piacere e servite.
Anna & Alessia

Tutta la tradizione ligure sulla tavola di Pasqua con la torta Pasqualina

E a Pasqua non può certo mancare questa delizia ligure sulle nostre tavole; la torta Pasqualina è una delle protagoniste in cucina in questo periodo dell’anno.
La Pasqualina è una torta rustica molto semplice da preparare e deliziosa da gustare.
Come tutti i piatti della tradizione antica anche la torta Pasqualina ha una storia da raccontare; si narra che già dal 1400 veniva preparata per la Domenica di Pasqua, giorno di festa dopo un periodo quaresimale di digiuno durante il quale non si mangiavano carne, uova, latte e cibi grassi.
Gli strati della pasta dovevano essere trentatre come l’età di Gesù e le uova rappresentavano la vita ed il rinnovamento.
Oggi la torta Pasqualina viene ancora preparata secondo la ricetta tradizionale, ma anche utilizzando altri ingredienti come i carciofi al posto degli spinaci.
Proviamo a prepararla insieme.

Ingredienti per una tortiera da 24 cm
500 grammi di spinaci
350 grammi di ricotta
50 grammi di grana grattugiato
3 uova
2 rotoli di pasta sfoglia tonda
1 spicchio d’aglio
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio q.b.

Preparazione
Cuocete gli spinaci in abbondante acqua salata, lasciateli raffreddare, strizzateli per eliminare l’acqua in eccesso, sminuzzateli e ripassateli in padella con olio ed uno spicchio d’aglio.
In una ciotola unite gli spinaci appena preparati, la ricotta ed il grana, mescolate gli ingredienti ed aggiustate di sale e pepe
Foderate la tortiera con della carta da forno, ricopritela con uno dei rotoli di pasta sfoglia e bucherellatene il fondo con una forchetta
Versate il ripieno nella tortiera, create tre incavi per contenere le uova che dovranno essere sgusciate e delicatamente disposte negli spazi preparati.
Bucherellate con la forchetta anche il secondo rotolo di sfoglia con il quale ricoprirete la torta facendo attenzione a sigillare bene i bordi.
Infornate a 220° per i primi 15 minuti, passato il tempo abbassate a 180° per altri 25 minuti circa o fino a quando la torta non risulterà dorata.
Sfornate e servite ben calda.
Buona Pasqua.
Anna & Alessia

E’ tempo di cocktail che ne dite di un Bellini?

Italianissimo, poco alcolico, molto chic e stiloso, a base di champagne o prosecco brut; nonostante la preparazione semplice e veloce, il Bellini ha radici storiche, si dice sia nato a Venezia nel 1948 al famosissimo Harry’s bar, il suo inventore, Giuseppe Cipriani ne decise il nome guardando il colore rosato del drink.
Ottimo, veloce e facile da preparare, ci date una mano ?

Ingredienti per 1 flute
50 millilitri di nettare di pesca
100 millilitri di Prosecco Brut o Champagne

Preparazione
Prima di tutto preparate il nettare, può essere facilmente conservato quindi il quantitativo di pesche potete deciderlo voi.
Lavate e sbucciate le pesche, tagliatele a spicchi e mettetele in un colino e, con un cucchiaio, schiacciate per estrarne il nettare, oppure con l’aiuto di un mixer preparate una purea che passerete in un colino in modo da ottenerne solo il nettare.
Versate in un flûte il nettare ottenuto ed aggiungete con delicatezza lo spumante fino a colmare il bicchiere.
Decorate a piacere e servite ben freddo.
Cheers.
Anna & Alessia

Suggerimenti
Se preparate il nettare in anticipo, potete conservarlo in un contenitore ermetico da tenere in frigorifero.

Il rapporto tra gli ingredienti è di 1 a 2, il prosecco o champagne deve essere sempre presente in quantità doppia rispetto al nettare di pesca, tenetelo presente nella preparazione di cocktail party o brunch estivi.

Il Bellini è un ottimo abbinamento per cene di pesce, carni bianche, cibo piccante, bbq.

Il segreto per un ottimo Bellini sono le pesche, devono essere bianche, ben mature.

Semplicità e gusto ? Muffin alle carote

Cercate dolcezza, semplicità e gusto in un solo dolce ? Provate i nostri muffin alle carote.
Piccole tortine a base di carote fresche, ideali per la colazione ma anche a merenda, adatti a tutti e soprattutto ai bambini.
Non appesantiscono e, visti gli ingredienti, sono molto nutrienti.
Potete arricchite i muffin con mandorle, nocciole o gocce di cioccolato e le vedrete sparire alla velocità della luce.
Che dite, iniziamo a prepararli ?


Ingredienti per 12 muffin
250 grammi di farina 00
200 grammi di carote
100 grammi di zucchero
100 millilitri di latte
100 millilitri di olio di semi
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
Sale q.b.

 

Preparazione
Pelate e grattugiate le carote; in una planetaria unite le uova, il latte e l’olio ed iniziate la lavorazione a bassa velocità; aggiungete lo zucchero, la farina, il lievito, la vanillina ed un pizzico di sale, infine incorporate le carote.
Lavorate a velocità media fino ad ottenere un impasto cremoso: versatelo in uno stampo per muffin rivestito con dei pirottini di carta facendo attenzione a riempirli per ¾.
Infornateli a 180 gradi per 20 minuti; una volta pronti, fateli raffreddare su una gratella, decorateli a piacere e gustate i vostri deliziosi dolcetti.
Anna & Alessia

La Pasqua si avvicina, festeggiamola alla napoletana con il casatiello

Una delle torte rustiche più famose in assoluto è il casatiello napoletano.
Una bontà che si tramanda di generazione in generazione dalla tradizione culinaria partenopea, la particolarità di questo piatto è la presenza di uova parzialmente visibili che vengono messe crude ed intere prima di infornare.
Il casatiello si prepara per lo più nel periodo pasquale, è ottimo sia caldo che freddo.
La tradizione vuole che venga preparato il venerdì sera ed infornato il giorno seguente.
Noi ci stiamo organizzando per prepararlo, ci fate compagnia ?

 
Ingredienti per uno stampo da 24 cm
650 grammi di farina 00
300 millilitri di acqua
200 grammi di salame tipo Napoli in una fetta
200 grammi di pecorino in una fetta
25 grammi di strutto
15 grammi di lievito di birra
5 uova
Sale q.b.
Pepe q.b.

 
Preparazione
Iniziate con la preparazione della pasta del pane; su una spianatoia ponete la farina a fontana, unite lo strutto, l’acqua, il lievito di birra precedentemente sciolto in acqua tiepida ed il sale; lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
Formate una “palla” e lasciatelo riposare sulla spianatoia senza coprirlo mentre inizierete a preparare la farcia.
Tagliate il salame e pecorino a cubetti grossolani in modo da porterli assaporare al meglio una volta cotto il casatiello.
Riprendete l’impasto appiattitelo un pochino, aggiungete i cubetti di pecorino e salame e lavoratelo a mano fino a quando tutti gli ingredienti saranno incorporati.
Ricordatevi di tenere da parte circa 100 grammi di impasto per “fermare” le uova che aggiungerete alla fine.
Spolverizzate con abbondante pepe nero e continuate ad impastare fino a che non si sarà completamente assorbito.
Ora, sempre lavorando a mano, date all’impasto la forma allungata come fosse un filoncino.
Prendete uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro, ungetelo e ponete l’impasto preparato all’interno facendo attenzione a sigillare molto bene le estremità.
Posizionate verticalmente 4 uova, fate attenzione, devono essere ben distanziate tra loro quindi mettetele come fossero i 4 punti cardinali di una bussola; prendete l’impasto messo da parte e preparate 8 filoncini che posizionerete a croce sulle uova per “ingabbiarle”.
Coprite il casatiello con un canovaccio, fate lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora e mezza o comunque fino a che non raddoppia di volume.
Sbattete l’ultimo uovo rimasto, spennellate il vostro casatiello ed infornate a 170 gradi per 75 minuti posizionando lo stampo nel ripiano più basso del forno.
Lasciate intiepidire il casatiello e servite
Buona Pasqua
Anna & Alessia