Vermicelli al pesto di zucchine e salmone

Un piatto per tutte le stagioni, delicato e saporito ma soprattutto ideale per ogni occasione.
E’ un vero e proprio incontro di gusti, la cremosità del pesto di zucchine avvolge come un caloroso abbraccio i vermicelli ed il salmone che, a sua volta, dona un tocco deciso a questo piatto.
Stupite i vostri ospiti o i vostri famigliari, vedrete che le richieste di “bis” non mancheranno.
Pronti a prepararli insieme a noi ?


Ingredienti per la pasta
320 grammi di vermicelli
300 grammi di filetto di salmone
20 grammi di olio d’oliva
Sale q.b.
Pepe q.b.

Per il pesto di zucchine
200 grammi di zucchine
125 grammi di olio d’oliva
30 grammi di pinoli
30 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
10 grammi di basilico
10 grammi di mandorle
Sale q.b.


Preparazione
Per iniziare prepariamo il pesto, prendete le zucchine lavatele e grattugiatele, mettetele in colino con del sale in modo che perdano la loro acqua di vegetazione.
Una volta pronte, mettete le zucchine in un mixer ed aggiungete i pinoli, le mandorle, il parmigiano, un pizzico di sale, l’olio ed il basilico; frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea e ben amalgamata.
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per cuocere i vermicelli e passate a preparare il salmone, tagliatelo a fette non troppo sottili e ricavatene delle listarelle lunghe circa 2-3 cm, mettetelo in una ciotola e conditelo con olio, sale e pepe.
Tuffate i vermicelli e cuoceteli per il tempo indicato sulla scatola, preparate una padella con un filo d’olio, fatelo scaldare ed unite gli straccetti di salmone facendoli scottare per qualche secondo.
In una casseruola versate il pesto di zucchine, scolate i vermicelli tenendo da parte un po’ di acqua di cottura e versateli nel pesto, mescolate molto bene in modo che il pesto si leghi perfettamente ai vermicelli aggiungendo una mestolata di acqua di cottura per amalgamare meglio il tutto.
Aggiungete il salmone mescolando delicatamente; per finire saltate la pasta per qualche secondo ed impiattate.

Buon appetito.
Anna & Alessia

Annunci

Spaghetti con pesto di zucchine, gamberetti e pomodorini

Un’accoppiata vincente in cucina, zucchine e gamberetti ma con l’aggiunta di un tocco in più: i pomodorini che conferiscono a questo piatto un gusto raffinato e delicato al tempo stesso.
Veloce e molto semplice da realizzare, caratteristica principale di questo piatto è un profumatissimo pesto di zucchine che accentua il delizioso sapore dei gamberetti accompagnati dai pomodorini.
Perfetto sia per pranzo che per cena, con questi ingredienti potrebbe essere definito “primo piatto estivo” ma noi lo prepariamo ogni volta che ci scatta la voglia di “qualcosa di buono”.
Volete prepararli con noi?


Ingredienti per 4 persone
400 grammi di spaghetti
200 grammi di gamberetti
180 grammi di zucchine grattugiate
120 grammi di pomodorini
100 millilitri di olio extravergine d’oliva
40 grammi di pinoli
30 grammi di pecorino romano
30 grammi di parmigiano
8 foglie di basilico
1 spicchio d’aglio
sale q.b.

Preparazione
Preparate il pesto di zucchine unendo in un frullatore le zucchine grattugiate, i pinoli, il basilico, il parmigiano, il pecorino, l’olio ed un pizzico di sale, fate andare fino ad ottenere un composto cremoso.
In una padella aggiungete l’olio, uno spicchio d’aglio e fate rosolare i pomodorini, aggiungete i gamberetti e fate andare a fuoco medio per qualche minuto.
In una capiente pentola portate a bollore acqua e sale, tuffateci gli spaghetti; scolateli al dente aggiungeteli alla padella con i pomodorini e gamberetti e mantecate.
Aggiungete il pesto di zucchine e continuate la mantecatura aggiungendo un po’ d’acqua di cottura nel caso in cui gli spaghetti risultassero secchi.
Impiattate, servite e gustate!
Anna & Alessia

Rigatoni ai calamari con crema di patate e pecorino

L’amore per la pasta è un fatto nazionale, la portiamo sulle nostre tavole almeno una volta al giorno.
Una preparazione classica che tutti amano; infinite sono le sue forme come infiniti sono i modi di condirla; quello che vi proponiamo oggi è una “prova” molto ben riuscita, un delizioso incontro tra terra e mare, adatto a tutti i palati e molto particolare.
Volete prepararla con noi ?

Ingredienti per 4 persone
400 grammi rigatoni
400 grammi di patate
200 grammi di calamari tagliati ad anelli
90 grammi di olio e.v.o. q.b.
80 grammi di pecorino
1 spicchio d’aglio
sale q.b.
pepe q.b.
prezzemolo tritato q.b.
Preparazione
Pelate le patate, tagliatele a cubetti e lessatele in abbondante acqua salata, una volta pronte scolatele ricordandovi ti tenere da parte l’acqua di cottura.
Mettete a bollire dell’acqua salata dove cuocerete i rigatoni.
Nel frattempo in un minipimer o in un frullatore unite le patate lesse, il pecorino, un pizzico di sale, una manciata di pepe, l’olio e.v.o. e mezzo bicchiere d’acqua di cottura, frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso.
Versate i rigatoni nell’acqua e durante la cottura prendete una padella, versare dell’olio, aggiungete uno spicchio d’aglio e cuocete i calamari per circa 5 minuti.
Unite i rigatoni cotti al dente, la crema di patate e pecorino ed un po’ d’acqua di cottura per mantecate il tutto.
Decorate con un po’ di prezzemolo, servite e preparatevi a gustare questo primo piatto delizioso.
Anna & Alessia

Grande successo a tavola con i gamberi in crosta

Avere uno Chef personale che ha sempre splendide e fantasiose idee non ha prezzo è lui che ha sperimentato i gamberi in crosta.
Deliziosi finger food, perfetti per arricchire i vostri aperitivi e le vostre cene, piccoli sfizi che lasceranno i vostri ospiti gustosamente stupiti rendendo ancora più piacevole la vostra serata.
Semplici da preparare, ottimi da gustare; che state aspettando ? Provateli.

img-20170128-wa0035

Ingredienti per 4 persone
12 gamberi
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
1 uovo
Semi di sesamo nero q.b.
Semi di girasole q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

img-20170128-wa0032

Preparazione
Pulite i gamberi facendo attenzione a non togliere la coda, staccate testa, zampette, carapace ed estraete il filamento nero che si trova sul dorso aiutandovi con uno stecchino.
Condite i gamberi puliti con olio di oliva, sale e pepe, mescolate delicatamente e metteteli da parte.
Prendete la pasta sfoglia e ricavatene 12 strisce da circa 1 cm di spessore, avvolgetene ognuna intorno ai gamberi partendo dalla testa fino alla coda.
Adagiate man mano i gamberi su una teglia ricoperta da carta forno, spennellateli con l’uovo sbattuto in precedenza e ricopriteli a vostro piacimento con i semi di sesamo ed i semi di girasole.
Cuocete i gamberi in crosta in forno statico a 200° per 15 minuti o fino a quando la sfoglia non sarà bella dorata, sfornateli e lasciateli intiepidire prima di servirli accompagnati con una salsa a piacere, noi abbiamo optato per la salsa cocktail.
Buon appetito!
Anna & Alessia

Millefoglie con patate, cream cheese e salmone

Il salmone è perfetto per grandi occasioni, cene romantiche ma anche per una cena veloce; è sempre il momento per assaporare questa delizia, l’avete provato nella millefoglie con patate e salmone?
Un piatto semplicissimo e veloce da preparare e soprattutto ottimo da mangiare.
Seguite i pochi passaggi della nostra ricetta ed assaporerete un gusto superlativo.

img-20161221-wa0007
Ingredienti
100 grammi di salmone affumicato Kinglas Deluxe
100 grammi di cream cheese
2 patate medio-grandi
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

img_2148
Preparazione
Pelate le patate e tagliatele a fettine sottili, disponetele su una teglia rivestita di carta forno una di fianco all’altra; condite con un filo d’olio, sale e pepe.
Infornate a 180° e cuocete per circa 15 minuti o finché i bordi non inizieranno a dorarsi; una volta pronte, sfornate le patate e lasciatele intiepidire.
Prendete una fetta che fungerà da base per la millefoglie, spalmatela con del cream cheese, aggiungete un pezzetto di salmone e continuate così per gli altri strati, alternando patata, cream cheese e salmone Kinglas Deluxe.
Chiudete con una fettina di patata.
Decorate, servite e stupite i vostri ospiti.
Anna & Alessia

Raviolini con baccalà, patate, peperone crusco e salsa al pomodoro fresco

Fare dei buoni ravioli non è semplice, l’abilità sta nel modo di fare la pasta e nel giusto equilibrio tra esterno e ripieno.
I ravioli di pesce sono i nostri preferiti perchè riescono a soddisfare anche i palati più raffinati, se uniti ad un ottimo condimento che ne esalta il sapore, creano un primo piatto dal sapore delizioso quanto particolare; i nostri ravioli di pesce lasceranno i vostri ospiti piacevolmente colpiti.
Che state aspettando, iniziamo!

raviolini-con-baccala-patate-e-peperone-crusco-con-salsa-al-pomodoro-fresco
Ingredienti per 4 persone
Per la pasta fresca
400 grammi di farina “00”
4 uova
Acqua q.b.
Sale q.b.
Per il ripieno
200 grammi di baccalà lesso
100 grammi di patate lesse
3 peperoni cruschi
Per la salsa
Pomodorino tipo pachino q.b.
Olio Extravergine di Oliva q.b.
Basilico q.b.
Sale q.b.

Preparazione
Iniziate col preparare la pasta, unendo la farina con l’acqua, le uova ed il sale, lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio, fate riposare l’impasto e nel frattempo preparate il ripieno.
Frullate il baccalà, tritate le patate ed unite i due composti, aggiustate di sale ed aggiungete i peperoni sbriciolati.
Stendete la pasta ad uno spessore di 2 mm, farcite con il ripieno, richiudete la pasta dandole la forma desiderata.
Preparate una pentola capiente con acqua salata per cuocere i ravioli, nel frattempo scottate i pomodorini, tagliateli a cubetti e metteteli in una pentola con un pò di olio Evo; aggiungete le foglie di basilico, il sale e lasciate cuocere a fuoco lento per qualche minuto.
Buttate i ravioli in acqua salata, non appena pronti, scolateli e mantecateli con la salsa di pomodorini. Impiattate e servite.
Buon appetito.
Anna & Alessia

Bicchierini con formaggio e salmone

Siete alla ricerca di un antipasto speciale ?
Ecco un’alternativa ai soliti salatini, una ricetta semplice e veloce, pochi ingredienti per un risultato spettacolare, un finger food diverso dal solito.
Questi deliziosi bicchierini possono essere preparati in anticipo e si conservano in frigorifero fino al momento di servirli, ottimi per accompagnare un semplice aperitivo o il buffet di Capodanno.
Volete stupire i vostri ospiti ? Non vi resta che seguire la ricetta.

img-20161221-wa0016
Ingredienti
2 cucchiai di salmone affumicato tagliato a striscioline (abbiamo optato per lo scozzese Kinglas Deluxe)
2 cucchiai di formaggio cremoso tipo Philadelphia
1 cucchiai di panna acida
Succo di mezzo limone
Aneto fresco q.b.
Olio Extra Vergine di Oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

img_2140
Preparazione
In una ciotola mescolate il formaggio cremoso, la panna acida, il succo di limone ed aggiustate di sale.
Condite il salmone con sale e pepe e un filo di olio d’oliva, riempite il bicchierino con la crema di formaggio, aggiungete il salmone a striscioline, decorate con l’aneto e servite.
E aperitivo sia !
Anna & Alessia

Suggerimenti:
E’ possibile sostituire l’aneto con uova di salmone.
E’ possibile usare del cetriolo fresco a dadini al posto del limone.

Filetto di Salmone Kinglas Deluxe; dalla Scozia gusto, alta qualità e tradizione

Oltre 30 anni fa, nella verde e lussureggiante Scozia, a Cairndow nel cuore della Contea di Argyll, Johnny Noble ed Andy Lane, rispettivamente proprietario terriero e biologo marino, unirono passioni e conoscenze e decisero di fondare l’azienda Loch Fyne.
Sulle rive frastagliate del Loch Fyne, dove si trovano acque purissime e cristalline, tutt’ora l’azienda alleva salmoni in modo sostenibile, seguendo il principio guida del rispetto del mare e dei suoi abitanti; due siti per l’incubazione, la schiusa delle uova e la crescita degli avannotti in acqua dolce che scende a valle dalle Highlands ed il passaggio in mare per il quale l’azienda Loch Fyne dispone di tre insenature profonde che durante l’anno, a rotazione, vengono chiuse per consentire la naturale rigenerazione e pulizia delle acque e del fondale.

12043061_1088010994542727_5264935489321690987_n

La lavorazione avviene rigorosamente a mano, i salmoni, una volta pescati, vengono cosparsi di sale e zucchero di canna, l’affumicazione avviene seguendo l’antico metodo della temperatura costante, per circa 12-15 ore con fumo ottenuto da trucioli ricavati da vecchie botti di quercia destinate all’invecchiamento del whisky di malto; questa affumicatura tradizionale conferisce ai salmoni un sapore delicato, naturale unico ed inimitabile.

smokehouse2
Il salmone Kinglas Deluxe è fiore all’occhiello della produzione Loch Fyne, l’aspetto è meraviglioso, la carne morbida e mai stucchevole, il profumo delicatamente affumicato ed il sapore fine ed elegante; in Italia è distribuito dalla Selecta azienda che seleziona e distribuisce prodotti alimentari che non “scendono a compromessi”, protagonisti della migliore ristorazione nazionale e internazionale.
E’ sempre il momento per assaporare questa delizia, l’avete provato nella millefoglie con patate e salmone?
Puro gusto, un piatto semplicissimo e veloce da preparare e soprattutto delizioso da mangiare.
Seguite i pochi passaggi della mia ricetta ed assaporerete un piatto superlativo.

img-20161221-wa0005
Ingredienti
100 grammi di salmone affumicato Kinglas Deluxe
100 grammi di Philadelphia
2 patate medio-grandi
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
Preparazione
Pelate le patate e tagliatele a fettine sottili, disponetele su una teglia rivestita di carta forno una di fianco all’altra; condite con un filo d’olio, sale e pepe.
Infornate a 180° e cuocete per circa 15 minuti o finché i bordi non inizieranno a dorarsi; una volta pronte, sfornate le patate e lasciatele intiepidire.
Prendete una fetta che fungerà da base per la millefoglie, spalmatela con del Philadelphia, aggiungete un pezzetto di salmone e continuate così per gli altri strati, alternando patata, Philadelphia e salmone.
Chiudete con una fettina di patata.
Decorate, servite e stupite i vostri ospiti.
Anna & Alessia

Un’idea diversa e speciale, rose di patate al forno

Un piatto sfizioso e bello da vedere, un’insolita variante per un classico della cucina italiana: le patate al forno.
Una ricetta semplice e versatile che in poche mosse trasforma delle semplici patate in un piatto sfizioso e spettacolare; l’aggiunta della pancetta e del parmigiano reggiano dona un gusto molto particolare a questo piatto; non vi resta che provarlo.

immagine3
Ingredienti per 4 persone
250 grammi di pancetta tesa
5-6 patate
olio extravergine di oliva q.b
sale q.b.
pepe q.b.
parmigiano reggiano grattugiato q.b.
pangrattato q.b.

immagine2
Preparazione
Sbucciate le patate e tagliatele a dischi molto sottili, imburrate lo stampo da muffin ed accendete il forno a 180 gradi.
Ora preparate le rose, partendo dal centro prendete una lamella di patata ed arrotolatela su se stessa, per fermarla avvolgetela con un po’ di pancetta in modo da tenerla ferma; procedete cosi fino ad ottenere una rosa delle dimensioni volute.
Ripetete il procedimento per ogni rosa che dovete preparare.

immagine1-2
Ponete le rose nello stampo dei muffin, irroratele con olio di oliva, sale, pepe, pangrattato e parmigiano grattugiato cercando di farli penetrare tra i vari strati.
Infornate per circa 40-45 minuti, controllando che non le rose non diventino troppo brunite.
Sfornate e servite le rose ben calde.
Buon appetito.
Anna & Alessia

Tartare di salmone; un piatto da re

Adatta per le grandi occasioni, veloce e semplice da preparare visto che bastano pochi ingredienti; un secondo piatto delizioso, fresco e leggero; può essere gustato anche come appetizer; ideale per chi ama gustare sapori intensi e particolari.

20160803_193847

Ingredienti per 4 persone
500 grammi di salmone in filetti
3 cucchiai di capperi sotto sale
3 pomodorini maturi
2 cucchiai olio extravergine
1 mazzetto di erba cipollina
1 cucchiaino di senape
1 mazzetto prezzemolo
½ succo di limone
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione
Scottate i pomodorini in abbondante acqua salata, scolateli, sbucciateli, togliete i semi ed eliminate l’acqua di vegetazione, infine tagliateli a dadini.
Lavate e tritate il prezzemolo e l’erba cipollina; sciacquate i capperi in acqua fredda corrente; spremete il limone.
In una ciotola unite il salmone a tutti gli altri ingredienti, aggiustate di sale e pepe, mescolate il tutto mantenendo il composto ben soffice.
Impiattate la vostra tartare con l’aiuto di un coppapasta; prima di servirla tenetela in frigorifero per 30 minuti circa.
Buon appetito.
Anna & Alessia