Un’idea diversa e speciale, rose di patate al forno

Un piatto sfizioso e bello da vedere, un’insolita variante per un classico della cucina italiana: le patate al forno.
Una ricetta semplice e versatile che in poche mosse trasforma delle semplici patate in un piatto sfizioso e spettacolare; l’aggiunta della pancetta e del parmigiano reggiano dona un gusto molto particolare a questo piatto; non vi resta che provarlo.

immagine3
Ingredienti per 4 persone
250 grammi di pancetta tesa
5-6 patate
olio extravergine di oliva q.b
sale q.b.
pepe q.b.
parmigiano reggiano grattugiato q.b.
pangrattato q.b.

immagine2
Preparazione
Sbucciate le patate e tagliatele a dischi molto sottili, imburrate lo stampo da muffin ed accendete il forno a 180 gradi.
Ora preparate le rose, partendo dal centro prendete una lamella di patata ed arrotolatela su se stessa, per fermarla avvolgetela con un po’ di pancetta in modo da tenerla ferma; procedete cosi fino ad ottenere una rosa delle dimensioni volute.
Ripetete il procedimento per ogni rosa che dovete preparare.

immagine1-2
Ponete le rose nello stampo dei muffin, irroratele con olio di oliva, sale, pepe, pangrattato e parmigiano grattugiato cercando di farli penetrare tra i vari strati.
Infornate per circa 40-45 minuti, controllando che non le rose non diventino troppo brunite.
Sfornate e servite le rose ben calde.
Buon appetito.
Anna & Alessia

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. ricettedacoinquiline ha detto:

    Ammazza che bontà!

    Piace a 1 persona

    1. Provale, sono spettacolari 😀

      Piace a 1 persona

      1. ricettedacoinquiline ha detto:

        Eh immagino!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.