Crostata al cioccolato

Un classico della cucina italiana, la crostata al cioccolato un dolce che sa di buono, molto casalingo; adatto a tutti, bimbi o adulti, nessuno resisterà a questa delizia cioccolatosa.
Semplice e veloce da preparare, perfetto per ingolosire tutti i vostri ospiti, non vi resta che prepararlo con noi.


Ingredienti
400 grammi di cioccolato Kidavoa 50% (Valrhona)
215 grammi di farina 00
200 grammi di burro freddo
85 grammi di zucchero a velo
3 tuorli d’uovo


Preparazione
La prima cosa da preparare è la frolla per la base della nostra crostata.
Mettete la farina e lo zucchero in una ciotola, aggiungere le uova e il burro freddo a pezzetti.
Impastate velocemente gli ingredienti su una superficie liscia e possibilmente fredda.
Una volta amalgamati formate una palla con l’impasto, avvolgetela in un foglio di carta forno e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendete la frolla fino a mezzo centimetro di spessore e sistematela in una tortiera da 22 cm già imburrata e infarinata, pareggiate i bordi e bucherellate la base.
Per preparare la crema al cioccolato mettete il burro in una ciotola e fatelo sciogliere a bagnomaria, aggiungete il cioccolato spezzettato precedentemente e mescolate fino ad ottenere un crema corposa che verserete sulla frolla nello stampo.
Infornate a 160 gradi per 40 minuti; trascorso il tempo sfornate la crostata e lasciatela raffreddare prima di servirla.
Anna & Alessia

Annunci

Muffin al cioccolato

Non solo croissant e brioches, da qualche anno impazzano le american breakfast ed i muffin a colazione la fanno da padrone.
Dolcissime e soffici mini tortine che, nel nostro caso, sono addolcite da un impasto a base di cioccolato.
Ottimi anche per merenda o per un break veloce i muffin sono perfetti per ogni occasione.
Prepariamoli insieme.


Ingredienti per 12 muffin
300 grammi di farina 00
300 grammi zucchero
180 grammi di latte intero a temperatura ambiente
150 grammi di burro a temperatura ambiente
100 grammi di cioccolato fondente Itakuja 55% (Valrhona)
70 grammi cacao amaro in polvere
6 grammi di lievito in polvere
4 uova a temperatura ambiente
2 grammi di bicarbonato


Preparazione
In una planetaria unite il burro e lo zucchero, mescolate a velocità bassa fino ad ottenere una crema morbida, infine aggiungete le uova una alla volta.
In una ciotola setacciate la farina, il cacao, il lievito ed il bicarbonato; unite le polveri poco alla volta all’impasto in planetaria ed aggiungete il latte a filo.
Con l’aiuto di un coltello spezzettate il cioccolato ed aggiungete anch’esso all’impasto, lasciate lavorare la planetaria fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.
Prendete uno stampo da muffin e mettete i pirottini negli appositi stampi.
Fermate la planetaria, mescolate accuratamente con una spatola e con l’aiuto di una sac à poche riempite i pirottini, precedentemente preparati, per ¾.
Infornate in modalità statica a 180 gradi per 30 minuti; trascorso il tempo sfornateli e lasciateli raffreddare prima di servirli.

Anna & Alessia

Il cioccolato è la risposta giusta sempre ed il migliore è Valrhona

Dal 1922 grazie ad uno chef pasticcere in Ardêche nasce Valrhona, la “fabbrica del cioccolato” francese che ha la vocazione di creare e lavorare cioccolato di qualità eccezionale con l’aggiunta di note aromatiche date da cacao di diverse origini ma sempre preparato secondo la tradizione.
Gli specialisti Valrhona passano parecchio tempo a reperire nelle piantagioni produttive le fave più belle e quelle più aromatiche, questa meticolosa ricerca ha fatto sì che l’azienda potesse creare una vasta gamma di cioccolato dal sapore forte, intenso ed aromatico.
La vocazione aziendale è l’eccezionalità, non ha caso gli specialisti aziendali hanno stretto stretto legami con alcuni tra i più eccellenti produttori di cacao dai Caraibi all’Oceano Indiano, controllando di personalmente ogni piantagione ed assaggiando le fave per avere la certezza della qualità della materia prima.
Non solo, questi spostamenti geografici hanno fatto si che il prodotto Valrhona potesse arricchirsi di nuovi gusti mantenendo, anzi, migliorando notevolmente i suoi già eccezionali prodotti diventando a tutti gli effetti il Grand Chocolat selezionato dalle più prestigiose aziende gastronomiche mondiali.
Valrhona porta avanti una cultura d’impresa ben precisa che condivide con i propri collaboratori basata su valori molto importanti come la passione, l’impegno, la ricerca dell’eccellenza; proprio grazie a questo può vantare una crescita costante nel tempo sia nell’alta qualità della produzione che nello sviluppo di talenti tanto da entrare nel 2010 tra le prime 15 aziende riconosciute come “Great Place To Work”, ovvero le società francesi con più di 500 collaboratori dove i dipendenti amano lavorare.
La nuova gamma di cioccolato che Valrhona ha lanciato si distingue per note fruttate e viene creata grazie ad una nuova tecnica, la “doppia fermentazione”, che prevede l’aggiunta di frutta non appena la prima fermentazione risulta completa.


Grazie a Selecta, promotrice di Valrhona in Italia, abbiamo avuto la possibilità di testare due tipi di cioccolato: il primo è Kidavoa 50%, un cioccolato al latte che presenta note aromatiche di banana e malto; ad ogni morso note fruttate e speziate che si uniscono alla forza del cacao; ottimo in abbinamento con frutta come albicocca e frutto della passione o spezie come cannella e zenzero
Il secondo è Itakuja 55%, un cioccolato in cui la potenza del cacao brasiliano si fonde con le note del frutto della passione; ottimo l’abbinamento con frutta come banana e mango ma anche con latte di cocco e rum scuro. Li abbiamo utilizzati in due diverse ricette il Kidavoa 50% per creare la crema di cioccolato delle nostre crostate e l’Itakuja 55% nei nostri muffin al cacao.
Risultato eccellente ma non avevamo dubbi dato che Valrhona è sinonimo di ottima qualità.
Anna & Alessia