Crostata al cioccolato

Un classico della cucina italiana, la crostata al cioccolato un dolce che sa di buono, molto casalingo; adatto a tutti, bimbi o adulti, nessuno resisterà a questa delizia cioccolatosa.
Semplice e veloce da preparare, perfetto per ingolosire tutti i vostri ospiti, non vi resta che prepararlo con noi.


Ingredienti
400 grammi di cioccolato Kidavoa 50% (Valrhona)
215 grammi di farina 00
200 grammi di burro freddo
85 grammi di zucchero a velo
3 tuorli d’uovo


Preparazione
La prima cosa da preparare è la frolla per la base della nostra crostata.
Mettete la farina e lo zucchero in una ciotola, aggiungere le uova e il burro freddo a pezzetti.
Impastate velocemente gli ingredienti su una superficie liscia e possibilmente fredda.
Una volta amalgamati formate una palla con l’impasto, avvolgetela in un foglio di carta forno e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendete la frolla fino a mezzo centimetro di spessore e sistematela in una tortiera da 22 cm già imburrata e infarinata, pareggiate i bordi e bucherellate la base.
Per preparare la crema al cioccolato mettete il burro in una ciotola e fatelo sciogliere a bagnomaria, aggiungete il cioccolato spezzettato precedentemente e mescolate fino ad ottenere un crema corposa che verserete sulla frolla nello stampo.
Infornate a 160 gradi per 40 minuti; trascorso il tempo sfornate la crostata e lasciatela raffreddare prima di servirla.
Anna & Alessia

Annunci

Muffin al cioccolato

Non solo croissant e brioches, da qualche anno impazzano le american breakfast ed i muffin a colazione la fanno da padrone.
Dolcissime e soffici mini tortine che, nel nostro caso, sono addolcite da un impasto a base di cioccolato.
Ottimi anche per merenda o per un break veloce i muffin sono perfetti per ogni occasione.
Prepariamoli insieme.


Ingredienti per 12 muffin
300 grammi di farina 00
300 grammi zucchero
180 grammi di latte intero a temperatura ambiente
150 grammi di burro a temperatura ambiente
100 grammi di cioccolato fondente Itakuja 55% (Valrhona)
70 grammi cacao amaro in polvere
6 grammi di lievito in polvere
4 uova a temperatura ambiente
2 grammi di bicarbonato


Preparazione
In una planetaria unite il burro e lo zucchero, mescolate a velocità bassa fino ad ottenere una crema morbida, infine aggiungete le uova una alla volta.
In una ciotola setacciate la farina, il cacao, il lievito ed il bicarbonato; unite le polveri poco alla volta all’impasto in planetaria ed aggiungete il latte a filo.
Con l’aiuto di un coltello spezzettate il cioccolato ed aggiungete anch’esso all’impasto, lasciate lavorare la planetaria fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.
Prendete uno stampo da muffin e mettete i pirottini negli appositi stampi.
Fermate la planetaria, mescolate accuratamente con una spatola e con l’aiuto di una sac à poche riempite i pirottini, precedentemente preparati, per ¾.
Infornate in modalità statica a 180 gradi per 30 minuti; trascorso il tempo sfornateli e lasciateli raffreddare prima di servirli.

Anna & Alessia

Il cioccolato è la risposta giusta sempre ed il migliore è Valrhona

Dal 1922 grazie ad uno chef pasticcere in Ardêche nasce Valrhona, la “fabbrica del cioccolato” francese che ha la vocazione di creare e lavorare cioccolato di qualità eccezionale con l’aggiunta di note aromatiche date da cacao di diverse origini ma sempre preparato secondo la tradizione.
Gli specialisti Valrhona passano parecchio tempo a reperire nelle piantagioni produttive le fave più belle e quelle più aromatiche, questa meticolosa ricerca ha fatto sì che l’azienda potesse creare una vasta gamma di cioccolato dal sapore forte, intenso ed aromatico.
La vocazione aziendale è l’eccezionalità, non ha caso gli specialisti aziendali hanno stretto stretto legami con alcuni tra i più eccellenti produttori di cacao dai Caraibi all’Oceano Indiano, controllando di personalmente ogni piantagione ed assaggiando le fave per avere la certezza della qualità della materia prima.
Non solo, questi spostamenti geografici hanno fatto si che il prodotto Valrhona potesse arricchirsi di nuovi gusti mantenendo, anzi, migliorando notevolmente i suoi già eccezionali prodotti diventando a tutti gli effetti il Grand Chocolat selezionato dalle più prestigiose aziende gastronomiche mondiali.
Valrhona porta avanti una cultura d’impresa ben precisa che condivide con i propri collaboratori basata su valori molto importanti come la passione, l’impegno, la ricerca dell’eccellenza; proprio grazie a questo può vantare una crescita costante nel tempo sia nell’alta qualità della produzione che nello sviluppo di talenti tanto da entrare nel 2010 tra le prime 15 aziende riconosciute come “Great Place To Work”, ovvero le società francesi con più di 500 collaboratori dove i dipendenti amano lavorare.
La nuova gamma di cioccolato che Valrhona ha lanciato si distingue per note fruttate e viene creata grazie ad una nuova tecnica, la “doppia fermentazione”, che prevede l’aggiunta di frutta non appena la prima fermentazione risulta completa.


Grazie a Selecta, promotrice di Valrhona in Italia, abbiamo avuto la possibilità di testare due tipi di cioccolato: il primo è Kidavoa 50%, un cioccolato al latte che presenta note aromatiche di banana e malto; ad ogni morso note fruttate e speziate che si uniscono alla forza del cacao; ottimo in abbinamento con frutta come albicocca e frutto della passione o spezie come cannella e zenzero
Il secondo è Itakuja 55%, un cioccolato in cui la potenza del cacao brasiliano si fonde con le note del frutto della passione; ottimo l’abbinamento con frutta come banana e mango ma anche con latte di cocco e rum scuro. Li abbiamo utilizzati in due diverse ricette il Kidavoa 50% per creare la crema di cioccolato delle nostre crostate e l’Itakuja 55% nei nostri muffin al cacao.
Risultato eccellente ma non avevamo dubbi dato che Valrhona è sinonimo di ottima qualità.
Anna & Alessia

Tagliolini al nero di seppia con funghi porcini, gamberi e crema di parmigiano reggiano

L’unione tra mare e terra in questi tagliolini al nero di seppia con funghi porcini, gamberi e crema di parmigiano reggiano; un gusto particolare, ricco e saporito.
Un primo piatto molto semplice e rapido da preparare, elegante e raffinato al tempo stesso; ottimo per una cena formale ma anche per una cena in famiglia o con amici.
Tutti gli ospiti resteranno deliziati, non vi resta che provare.

img_1723

Ingredienti per 2 persone
250 grammi di gamberi freschi
170 grammi di tagliolini al nero di seppia
50 millilitri di latte
20 grammi di funghi porcini secchi
4 cucchiai Parmigiano Reggiano grattugiato
2 cucchiai olio extra vergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
sale q.b.

Preparazione
In una bacinella con acqua tiepida mettete a bagno i funghi porcini per un circa 15 minuti in modo che rinvengano, nel frattempo sgusciate i gamberi e metteteli da parte.
In una padella capiente aggiungete l’olio evo fate indorare l’aglio, unite i gamberi e i funghi porcini precedentemente strizzati; lasciate cuocere a fuoco medio per 10 minuti mescolando di tanto in tanto fino a completare la cottura.
Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua per i tagliolini aggiungete del sale e portate a bollore; nel frattempo preparate la crema di Parmigiano Reggiano.
In un pentolino aggiungete il Parmigiano Reggiano ed il latte, fate andare a fiamma bassissima e mescolate spesso fino ad ottenere una crema densa; unite la crema ai funghi ed ai gamberi, aggiustate di sale e scaldate per insaporire bene.
Scolate la pasta al dente e mantecatela con il condimento.
Impiattate e servite ai vostri ospiti un primo piatto speciale, tutta bontà.
Buon appetito.
Anna & Alessia

L’eccellenza delle grappe Marzadro in tre cocktail a Milano

Milano è la “città da bere”, allo storico Panino 900 un evento nuovo come nuovo e particolare era il tris di cocktail che ci è stato presentato.

6
Ingredienti base le grappe Marzadro, la distilleria trentina che dal 1949 ci regala prodotti di indiscussa qualità, che nascono dai migliori vitigni e da materie prime attentamente selezionate e garantite personalmente dalla famiglia Marzadro.2

immagine1100 giorni di lavoro ininterrotto durante l’anno, 24 ore su 24, fra settembre e dicembre, periodo durante il quale vengono distillati quintali di vinacce fresche selezionate ogni giorno, che arrivano in distilleria appena colte per preservarne le caratteristiche originali, i profumi e gli aromi.
La distillazione avviene attraverso il sistema tradizionale a “bagnomaria” in alambicco discontinuo proprio della cultura trentina.
Il valore aggiunto di Marzadro è sicuramente il lavoro “fatto a mano” da artigiani artisti che personalizzano le bottiglie con disegni e dediche dipinte a mano, dando l’opportunità ad ogni bottiglia di trasformarsi in un pezzo unico.

1

In questa serata milanese Tiziano Sotgia bartender esperto, sempre alla ricerca costante della perfezione dei gusti, ha creato tre nuovi e speciali cocktail “giocando a miscelare” materie prime e tre grappe Marzardo per esaltarne al massimo i sapori.

4
Per il Sabina’s Dream tutto colore e sapore ha scelto Anfora, la grappa affinata in contenitori di terracotta miscelata con sake, tè verde matcha, lime, chartreuse verde e sciroppo di zucchero; dedicato a Sabina Marzadro, preparato seguendo l’antica tradizione della cerimonia del tè giapponese e per questo servito in tazza giapponese con ghiaccio; sapore secco con note erbacee, molto molto particolare.

img-20161110-wa0016-2
Attilio con grappa Le Diciotto Lune Riserva Porto, una delle più famose tra i prodotti Marzadro, che ha riposato per 18 mesi in botti di Vino Porto, Tiziano l’ha miscelata con sciroppo di tabacco, Porto, orange bitter, Fernet Branca, scorza d’arancia e vaporizzazione al legno di cedro; un cocktail da compagnia, gusto avvolgente ed amaricante, servito con molto ghiaccio.

9
Ed il mio preferito The Monkey Jump con Camilla liquore nato dall’infusione di camomilla in grappa, tequila Reposado, lime, foglie di menta; un cocktail mistico e meditativo dal gusto agrumato ed equilibrato; servito con ghiaccio accompagnato da un fiore di curaro da provare per poter sentirne distintamente il gusto dei vari ingredienti come in un gioco molto particolare.

8

I Marzadro sono ormai alla terza generazione, come dicono loro: la passione continua … e noi aspettiamo la prossima occasione per assaporare meglio i loro prodotti.

Anna & Alessia

http://www.marzadro.it
http://www.alpanino900.it
http://www.facebook.com/tiziano.sotgia

Per una Milano meno frenetica e più conviviale è finalmente arrivato il Gourmet Social Club

E’ l’ultimo nato in casa Saporie.com, Gourmet Social Club con sede a Milano in Alzaia Naviglio Grande; una novità assoluta, un vero e proprio Club esclusivo che annovera tra i suoi quaranta soci ristoranti, wine bar ed enoteche selezionati in base ad un unico denominatore: l’eccellenza.

12
Il Gourmet Social Club ha uno scopo ben prefissato: promuovere le eccellenze milanesi nell’enogastronomia.
Seguendo il blog ed i social di Gourmet Social Club potrete conoscere meglio tutti i soci attraverso le video-interviste nelle quali ogni locale si racconta, ma anche tramite una serie di eventi, serate a tema ed iniziative promosse da Saporie.com che coinvolgeranno di volta in volta tutti i locali allo scopo di creare una vera e propria “community d’eccellenza”.

10
La prima iniziativa in calendario è prevista per Venerdì 24 e sabato 25 giugno con “Il riso d’estate ed il suo vino”, per questo evento tutti soci del Club proporranno la loro versione del riso d’estate; troverete le notizie e gli aggiornamenti di questa “festa estiva” sui social e sul blog del Club (Facebook: gourmet social club milano; blog: gourmetsocial-club.saporie.com).

9

Vi starete sicuramente chiedendo chi sono i 40 protagonisti, eccoli in ordine alfabetico:
Alice, Piazza XXV Aprile 10 – Tel. 02 49497340
Alle Zitelle, Viale Coni Zugna, 56 – Tel. 02 36748436
Al Pont de Ferr, Ripa di Porta Ticinese, 55 – Tel. 02 89406277
Anadima, Via Pavia, 10 – Tel. 02 8321981
Bianca, Via Panizza, 10 – Tel. 02 45409037
Chic’n Quick, Via Ascanio Sforza, 77 – Tel. 02 89503222
Colonial Cafe’, Corso Magenta, 85 – Tel. 02 43511054
Corsia del Giardino, Via Manzoni, 16 – Tel. 02 76280726
Daniel, Via San Marco angolo Castelfidardo – Tel. 02 63793837
Enoteca Enoclub, Via Friuli, 15 – Tel. 02 55182421
Enoteca Ronchi, Via San Vincenzo, 12 – Tel. 02 89402627
Enrico Bartolini_Mudec Bistrot, Via Tortona, 56 – Tel. 02 84293701
Enrico Bartolini_Mudec Ristorante, Via Tortona, 56 – Tel. 02 84293701
Entree, Via Ludovico il Moro, 133 – Tel. 340 6823163
Evo, Via Friuli, 77 – Tel. 02 54102692
Fluffer, Via Elba, 30
Gran Cru Wine Bar, Corso Magenta, 32 – Tel. 02 89013035
Il Chiostro di Andrea presso I Chiostri di San Barnaba, Via San Barnaba, 48 – Tel. 02 5466494
Il Liberty, Viale Monte Grappa, 6 – Tel. 02 29011439
Kiki’, Piazza Tito Minniti, 3-5 – Tel. 335 5935566
La Cieca, Via Carlo Vittadini, 6 – Tel. 02 58437901
La Cucina del Toro. Via Camperio, 15 – Tel. 02 875107
La Cucina dei Frigoriferi Milanesi, Via Piranesi, 10 – Tel. 02 39666784 – 7398245
La Griglia di Varrone, Via Alessio di Tocqueville, 7 – Tel. 02 36798388
Nobile, Corso Venezia, 45 – Tel. 02 49526592
Olei Bistrot, Via Giorgio Washington, 20 – Tel. 02 4983997
Olei Ristorante, Via Giorgio Washington, 20 – Tel. 02 4983997
Osteria Brunello, Corso Giuseppe Garibaldi, 117 – Tel. 02 6592973
Ratana’, Via Gaetano de Castillia, 28 – Tel. 02 87128855
Rebelot, Ripa di Porta Ticinese, 55 – Tel. 02 84194720
Sadler, Via Ascanio Sforza, 77 – Tel. 02 58104451
T’a Milano, Via Clerici, 1 – Tel. 02 87386130
T.Bistrot by Vezzoli, Via Filippo Corridoni, 10 – Tel. 02 22198060
Tano Passami l’Olio, Via Eugenio Villoresi, 16 – Tel. 02 8394139
Testina, Via Abbadesse,19 – Tel. 02 4035907
Tom – The Ordinary Market, Via della Chiesa – Tel. 02 58315720
Trattoria del Nuovo Macello, Via Cesare Lombroso, 20 – Tel. 02 59902122
Trattoria Ferrelli, Via Carlo Farini, 6 – Tel. 02 29060440
Trattoria Madonnina, Via Gentilino, 6 – Tel. 02 89409089
Trattoria Trombetta, Largo Bellintani, 1 – Tel. 02 35941975

Collage

Durante la giornata di presentazione del Gourmet Social Club tenutasi martedì 16 maggio si è celebrato anche un matrimonio davvero speciale, quello della buona cucina sul web tra Saporie.com e INformaCibo.

Collage1
Le due eccellenze nella conoscenza enogastronomica hanno deciso di unire le proprie competenze mettendosi completamente al servizio dell’alta qualità, il tutto guidato dalla loro passione per l’arte culinaria.
Da una parte Savino Vurchio con Saporie.com un web magazine e blog di notizie, approfondimenti con ricette, idee, nuove iniziative ed eventi legati alla buona cucina che partendo dai territori sviluppa ogni argomento attraverso le ricette create dagli chef resident; dall’altra Donato Troiano che guida il quotidiano on line di informazione enogastronomica italiana INformaCIBO, una consolidata realtà che valorizza l’arte culinaria ed il bere bene partendo dal backstage del settore agroalimentare.
In questa unione si racchiuderà la filosofia della buona cucina tutta made in Italy; Saporie ed INformaCIBO insieme, pur restando distinti, per raccontare l’Italia del gusto e per portare a tavola una nuova comunità di lettori.

Anna & Alessia

Saporie.com
Alzaia Naviglio Pavese, 52
20143 – Milano
Tel: +39 02 86998453
Mail: redazione@saporie.com – servizioclienti@saporie.com
Web: http://www.saporie.com

INformaCIBO
Piazzale Ravenet, 5
43100 – Parma
Tel.: +39 340 5226907
Mail: info@informacibo.it
Web: http://www.informacibo.it