Quando la cucina diventa magia: gamberi in nuvola di arachidi

Stanchi delle solite cene ?
Un pizzico di fantasia e gli ingredienti giusti e la vostra cena si trasformerà in un capolavoro.
Semplici, veloci e gustosi questi gamberi in nuvola di arachidi renderanno la vostra cena eccezionale.
Provare per credere.


Ingredienti
1 chilo di gamberi argentini
150 grammi di yogurt greco
100 grammi di arachidi
100 grammi di pane in cassetta
1 scalogno
1 lime
Olio q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Menta q.b.


Preparazione
Iniziamo preparando la panatura per i gamberi, spezzettate il pane in casetta e, con l’aiuto di un mixer, tritatelo con le arachidi
Togliete il carapace ai gamberi, impanateli nel trito di arachidi e pane precedentemente preparato, appoggiateli su una piastra ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno a 200° gradi per circa 10 minuti.
Nel frattempo preparate la salsa yogurt e menta mescolando lo yogurt con olio, sale, pepe, qualche foglia di menta, scalogno tritati e il succo di un lime.
Impiattate e servite.


Buon appetito
Anna & Alessia

Annunci

Golosa treccia salata

E’ sempre buona una torta salata, ma se volete dargli un “tocco in più” visto che “anche l’occhio vuole la sua parte” beh provate a cambiargli forma, e voilà la treccia salata.
Per il ripieno non c’è da preoccuparsi, come tutte le torte salate può essere considerata una “svuota frigo”, potete utilizzare qualsiasi ingrediente a seconda dei vostri gusti, nel nostro caso abbiamo utilizzato un classico, prosciutto cotto e formaggio cremoso.
Non ci resta che proporvi la nostra meravigliosa di bontà.


Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 etti di prosciutto cotto
Formaggio spalmabile q.b.


Preparazione
Stendete il rotolo di pasta sfoglia, dividetelo in tre parti uguali tagliando per il lato più lungo, su ogni striscia spalmate il formaggio cremoso ed aggiungete il prosciutto cotto.
Arrotolate ogni striscia sempre dal lato lungo in modo da chiudere il ripieno all’interno.

Incidete la pasta sempre nel lato lungo, ora unite le tre strisce in modo da creare una treccia che sigillerete alle due estremità.
Poggiate la treccia su una placca ricoperta di carta forno, spennellatela con l’uovo ed infornate per 30 minuti a 180°.
La vostra treccia salata è ora pronta da servire.

Buon appetito.

Anna & Alessia

Torta Intrecciata salata

Pasta sfoglia ed un pizzico di fantasia per una ricetta supergolosa; facile e veloce da preparare; perfetta per quando scatta la voglia di qualcosa di buono ma si ha poco tempo.
La nostra torta intrecciata salata può essere preparata in anticipo e tenuta in frigorifero fino a poco prima di infornare.
La “ricetta perfetta” per fare una figura strepitosa, lasciare i vostri ospiti stupiti … con pochissima fatica.
Pronti a stupire tutti con la semplicità?


Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
150 grammi di prosciutto cotto
200 grammi di formaggio filante tipo scamorza
1 uovo

Preparazione
Srotolate la pasta sfoglia lasciandola sulla carta forno; al centro appoggiate il prosciutto cotto e la scamorza; nella parte non coperta effettuate dei tagli leggermente obliqui formando delle strisce di circa 1 cm di altezza, sovrapponetele alternandole per ottenere l’effetto intrecciato.
In una ciotolina sbattete l’uovo e spennellate la torta intrecciata; infornate a 180° per circa 15-20 minuti o fino a che non risulterà gonfia e dorata.
Buon appetito.
Anna & Alessia

Un classico rivisitato: parmigiana in pasta sfoglia

Un classico della tradizione mediterranea, la parmigiana di melanzane, un piatto apprezzato da tutti sia grandi che piccini con una variante: l’aggiunta di pasta sfoglia che la rende più sfiziosa; un ottimo secondo ma perfetto anche come antipasto.
Facile e veloce da preparare è un incrocio tra una parmigiana di melanzane e una torta salata con una caratteristica particolare: le melanzane sono grigliate e non fritte e la mancanza di frittura rende sicuramente il piatto più leggero.
Prepariamola insieme.


Ingredienti
300 grammi salsa di pomodoro
100 grammi di gruviera o fontina
1 melanzana grossa
1 rotolo di pasta sfoglia
Parmigiano Reggiano q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Preparazione
Lavate, pulite e tagliate a fette sottili le melanzane, grigliatele su una piastra ben calda aggiungendo un filo d’olio.
In  uno stampo da crostata, srotolate la pasta sfoglia, bucherellatela con una forchetta ed iniziate la preparazione aggiungendo uno strato di melanzane, i formaggi, abbondante salsa di pomodoro ed una spolverata di Parmigiano.
Infornate a 180 gradi per 20 minuti circa o comunque fino a completa doratura.
Impiattate, servite e stupite i vostri ospiti a tavola.
Anna & Alessia

Fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella, una vera delizia !

Nel periodo primaverile, quando si ha voglia di sapori delicati, i fiori di zucca sono sicuramente una delle nostre scelte preferite.
Una prelibatezza da portare sulle nostre tavole, non si può resistere a questo piatto, i fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella sono sfiziosi, piccoli scrigni che racchiudono un tesoro dal gusto stuzzicante e appetitoso.
Gustosi e semplicissimi da preparare, la cottura al forno li rende molto leggeri ed adatti a tutti, grandi e piccini.
Che ne dite, li prepariamo insieme ?

Ingredienti
400 grammi di zucchine
100 grammi di speck a cubetti
100 grammi di mozzarella
100 grammi di ricotta
50 grammi di grana padano
12 Fiori di zucca
1 Uovo
1 Cipollotto fresco
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione
Prendete i fiori di zucca, lavateli e tamponateli delicatamente con della carta assorbente, eliminate il gambo ed il picciolo mantenendo intera la coppa inferiore, apriteli con delicatezza ed appoggiateli su un tagliere.
Nel frattempo iniziate a preparare il ripieno; tagliate la mozzarella a bastoncini e metteteli in un colino per eliminare l’acqua in eccesso; lavate le zucchine, tagliatele a rondelle, lavate il cipollotto ed affettatelo finemente.
In una padella scaldate un filo di olio, fate rosolare a fuoco dolce il cipollotto fino a quando risulterà dorato, unite lo speck, le zucchine e cuocete per altri 10 minuti.
Con l’aiuto di un mixer frullate gli ingredienti appena preparati fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo, unite la ricotta, l’uovo e mescolate con la frusta per amalgamare gli ingredienti, infine aggiungete il Grana Padano grattugiato e mescolate ancora.
Con l’aiuto di una sac à poche farcite i fiori di zucca con il composto appena preparato, inserite un bastoncino di mozzarella e chiudete bene i fiori avvitando le punte delicatamente.
In una pirofila oleata adagiate i fiori uno accanto all’altro, spolverizzateli con del Grana Padano grattugiato e cuocete in forno per 10 minuti a 180 gradi.
Sfornate i fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella, lasciateli intiepidire e serviteli ai vostri ospiti.

Buon appetito.
Anna & Alessia

Suggerimenti

  • I fiori di zucca ripieni di speck e mozzarella possono essere conservati chiusi in un contenitore ermetico per non più di un paio di giorni; non è consigliabile la congelazione.
  • La ricotta può essere sostituita da un altro formaggio morbido come robiola o Philadelphia.

Uno sfizio gustoso: il gnocco fritto

Lo gnocco fritto è una specialità culinaria della tradizione emiliana, realizzato semplicemente con un impasto tipo pasta di pane da cui vengono ricavati dei rombi da friggere ed assaporare ben caldi con salumi e formaggi ma anche con creme dolci tipo Nutella.
Pochi ingredienti, cosi come la cucina della tradizione vuole, per un risultato eccellente, unico e gustoso.
Li prepariamo insieme ?


Ingredienti
500 grammi di farina
125 grammi di acqua frizzante
125 grammi di latte
25 grammi di strutto
20 grammi di sale fino

Preparazione
Setacciate la farina e, su un piano di lavoro, formate la classica “fontana”; aggiungete il latte, il sale, l’acqua frizzante ed impastate a mano fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Con l’aiuto di un mattarello, rigorosamente di legno come vuole la tradizione, stendete una sfoglia dello spessore di circa mezzo centimetro, con una rotella, ricavatene dei rombi di circa 5-6 centimetri per lato.
Prendete un tegame, aggiungete lo strutto e fatelo andare a fuoco basso, portate a temperatura ed immergetevi i vostri rombi, mi raccomando pochi pezzi alla volta, friggeranno in minor tempo e risulteranno perfettamente dorati e croccanti.
Servite i vostri gnocchi ben caldi accompagnandoli con salumi vari e formaggi proprio come vuole la tradizione.
Buon appetito.
Anna & Alessia

Suggerimenti
La farina 0 può essere sostituita da quella integrale o quella macinata a pietra

Tutta la tradizione ligure sulla tavola di Pasqua con la torta Pasqualina

E a Pasqua non può certo mancare questa delizia ligure sulle nostre tavole; la torta Pasqualina è una delle protagoniste in cucina in questo periodo dell’anno.
La Pasqualina è una torta rustica molto semplice da preparare e deliziosa da gustare.
Come tutti i piatti della tradizione antica anche la torta Pasqualina ha una storia da raccontare; si narra che già dal 1400 veniva preparata per la Domenica di Pasqua, giorno di festa dopo un periodo quaresimale di digiuno durante il quale non si mangiavano carne, uova, latte e cibi grassi.
Gli strati della pasta dovevano essere trentatre come l’età di Gesù e le uova rappresentavano la vita ed il rinnovamento.
Oggi la torta Pasqualina viene ancora preparata secondo la ricetta tradizionale, ma anche utilizzando altri ingredienti come i carciofi al posto degli spinaci.
Proviamo a prepararla insieme.

Ingredienti per una tortiera da 24 cm
500 grammi di spinaci
350 grammi di ricotta
50 grammi di grana grattugiato
3 uova
2 rotoli di pasta sfoglia tonda
1 spicchio d’aglio
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio q.b.

Preparazione
Cuocete gli spinaci in abbondante acqua salata, lasciateli raffreddare, strizzateli per eliminare l’acqua in eccesso, sminuzzateli e ripassateli in padella con olio ed uno spicchio d’aglio.
In una ciotola unite gli spinaci appena preparati, la ricotta ed il grana, mescolate gli ingredienti ed aggiustate di sale e pepe
Foderate la tortiera con della carta da forno, ricopritela con uno dei rotoli di pasta sfoglia e bucherellatene il fondo con una forchetta
Versate il ripieno nella tortiera, create tre incavi per contenere le uova che dovranno essere sgusciate e delicatamente disposte negli spazi preparati.
Bucherellate con la forchetta anche il secondo rotolo di sfoglia con il quale ricoprirete la torta facendo attenzione a sigillare bene i bordi.
Infornate a 220° per i primi 15 minuti, passato il tempo abbassate a 180° per altri 25 minuti circa o fino a quando la torta non risulterà dorata.
Sfornate e servite ben calda.
Buona Pasqua.
Anna & Alessia

La Pasqua si avvicina, festeggiamola alla napoletana con il casatiello

Una delle torte rustiche più famose in assoluto è il casatiello napoletano.
Una bontà che si tramanda di generazione in generazione dalla tradizione culinaria partenopea, la particolarità di questo piatto è la presenza di uova parzialmente visibili che vengono messe crude ed intere prima di infornare.
Il casatiello si prepara per lo più nel periodo pasquale, è ottimo sia caldo che freddo.
La tradizione vuole che venga preparato il venerdì sera ed infornato il giorno seguente.
Noi ci stiamo organizzando per prepararlo, ci fate compagnia ?

 
Ingredienti per uno stampo da 24 cm
650 grammi di farina 00
300 millilitri di acqua
200 grammi di salame tipo Napoli in una fetta
200 grammi di pecorino in una fetta
25 grammi di strutto
15 grammi di lievito di birra
5 uova
Sale q.b.
Pepe q.b.

 
Preparazione
Iniziate con la preparazione della pasta del pane; su una spianatoia ponete la farina a fontana, unite lo strutto, l’acqua, il lievito di birra precedentemente sciolto in acqua tiepida ed il sale; lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
Formate una “palla” e lasciatelo riposare sulla spianatoia senza coprirlo mentre inizierete a preparare la farcia.
Tagliate il salame e pecorino a cubetti grossolani in modo da porterli assaporare al meglio una volta cotto il casatiello.
Riprendete l’impasto appiattitelo un pochino, aggiungete i cubetti di pecorino e salame e lavoratelo a mano fino a quando tutti gli ingredienti saranno incorporati.
Ricordatevi di tenere da parte circa 100 grammi di impasto per “fermare” le uova che aggiungerete alla fine.
Spolverizzate con abbondante pepe nero e continuate ad impastare fino a che non si sarà completamente assorbito.
Ora, sempre lavorando a mano, date all’impasto la forma allungata come fosse un filoncino.
Prendete uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro, ungetelo e ponete l’impasto preparato all’interno facendo attenzione a sigillare molto bene le estremità.
Posizionate verticalmente 4 uova, fate attenzione, devono essere ben distanziate tra loro quindi mettetele come fossero i 4 punti cardinali di una bussola; prendete l’impasto messo da parte e preparate 8 filoncini che posizionerete a croce sulle uova per “ingabbiarle”.
Coprite il casatiello con un canovaccio, fate lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora e mezza o comunque fino a che non raddoppia di volume.
Sbattete l’ultimo uovo rimasto, spennellate il vostro casatiello ed infornate a 170 gradi per 75 minuti posizionando lo stampo nel ripiano più basso del forno.
Lasciate intiepidire il casatiello e servite
Buona Pasqua
Anna & Alessia

Grande successo a tavola con i gamberi in crosta

Avere uno Chef personale che ha sempre splendide e fantasiose idee non ha prezzo è lui che ha sperimentato i gamberi in crosta.
Deliziosi finger food, perfetti per arricchire i vostri aperitivi e le vostre cene, piccoli sfizi che lasceranno i vostri ospiti gustosamente stupiti rendendo ancora più piacevole la vostra serata.
Semplici da preparare, ottimi da gustare; che state aspettando ? Provateli.

img-20170128-wa0035

Ingredienti per 4 persone
12 gamberi
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
1 uovo
Semi di sesamo nero q.b.
Semi di girasole q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

img-20170128-wa0032

Preparazione
Pulite i gamberi facendo attenzione a non togliere la coda, staccate testa, zampette, carapace ed estraete il filamento nero che si trova sul dorso aiutandovi con uno stecchino.
Condite i gamberi puliti con olio di oliva, sale e pepe, mescolate delicatamente e metteteli da parte.
Prendete la pasta sfoglia e ricavatene 12 strisce da circa 1 cm di spessore, avvolgetene ognuna intorno ai gamberi partendo dalla testa fino alla coda.
Adagiate man mano i gamberi su una teglia ricoperta da carta forno, spennellateli con l’uovo sbattuto in precedenza e ricopriteli a vostro piacimento con i semi di sesamo ed i semi di girasole.
Cuocete i gamberi in crosta in forno statico a 200° per 15 minuti o fino a quando la sfoglia non sarà bella dorata, sfornateli e lasciateli intiepidire prima di servirli accompagnati con una salsa a piacere, noi abbiamo optato per la salsa cocktail.
Buon appetito!
Anna & Alessia

Fantasia in cucina, cannoncini di pancarrè alla pancetta

Golosi e croccanti cannoncini di pancarrè avvolti nella pancetta e ripieni di formaggio morbido e fresco aromatizzato all’erba cipollina.
L’originalità di questi piccoli fingerfood è il ripieno che crea un perfetto contrasto tra la croccantezza della pancetta e la morbidezza del formaggio.
La preparazione è semplice e veloce e le consistenze perfettamente bilanciate donano ai cannoncini morbidezza e dolcezza.
Un appetizer di sicuro successo tutto da provare.

20161203_195500
Ingredienti
300 grammi di formaggio fresco
150 grammi di pancetta affumicata
12 fette di pancarrè
Erba cipollina q.b.


Preparazione

Eliminate la crosta dalle fette di pancarré e con un mattarello stendete ciascuna fettina molto sottilmente.
In una ciotola mescolate il formaggio fresco con l’erba cipollina finemente tritata; spalmate ogni fetta con un abbondante strato del composto appena preparato.
Arrotolate ogni fetta di pancarrè in maniera stretta ed avvolgetela con la pancetta in modo da saldare bene ogni cannoncino fissandoli con bene con uno stecchino.
Ripetete i passaggi fino all’esaurimento degli ingredienti.
Appoggiate i rotolini su una teglia rivestita di carta forno e cuocete nel forno già caldo a 200° per circa 20 minuti.
Sfornate e servite.
Anna & Alessia