La squadra nazionale in cucina: i professionisti di Charming Italian Chef

Metti un lunedì di marzo, una mattina soleggiata, il cielo terso, parto da Milano direzione Mantello in Valtellina; cosi è iniziato il mio viaggio alla volta del Congresso Nazionale Chic – Charming Italian Chef, tenutosi all’Agriturismo La Fiorida, per la presentazione della guida dei ristoranti 2016/2017, del calendario dei nuovi eventi ed iniziative sia sul territorio italiano che estero.
Ma andiamo con ordine, è stata una giornata molto interessante, durante la quale ho approfondito la conoscenza sull’associazione Chic, nata nel 2009, che riunisce alcuni tra i migliori esponenti della cucina creativa italiana.
Non solo chef, ma anche pizzaioli gourmet, panificatori e gelatieri che hanno un solo scopo fare del loro mestiere una vera e propria arte unendo la tradizione culinaria allo studio approfondito delle materie prime attraverso la ricerca di nuovi metodi di lavorazione e cottura dei prodotti.

Chef a CHIC
Lo scopo di Chic è promuovere la cultura culinaria di qualità in Italia ma anche all’estero, attraverso attività ed eventi che vanno oltre l’impegno quotidiano in cucina e che trasmettono il senso di condivisione, divertimento e conoscenza profonda del territorio e delle materie prime che solo quest’arte può regalare.
Ed i numeri parlano chiaro, ad oggi 104 soci, 101 ristoranti, di cui 93 in Italia e 8 all’estero, 46 locali insigniti di almeno una stella Michelin, 60 ristoranti classici, 10 ristoranti con camere, 23 ristoranti in hotel, 2 ristoranti all’interno di cantine, 1 ristorante all’interno di un agriturismo, 1 ristorante/burger bar, 4 pizzerie, 1 panificio/pizzeria, 1 panificio/pasticceria, 1 gelateria; un gruppo di professionisti che suggellano la serietà dell’associazione, oltre cinquanta stelle Michelin, che propongono la loro cucina, un’unione tra tradizione e creatività, ma soprattutto conoscenza e rispetto delle materie prime di cui è ricco il nostro paese.
E’ piacevole vedere come nonostante tante stelle Michelin presenti, questi professionisti non abbiano perso l’umiltà, la semplicità ed il rispetto per il loro lavoro, mettendo al centro di tutto il cliente ed anche quanto forte sia il loro rispetto dell’ambiente, del territorio e delle materie prime.
Il presidente di Chic, Marco Sacco, chef del ristorante Il Piccolo Lago sul lago di Mergozzo a Verbania, riassume in questa frase la mission dell’associazione: “Riprendo il passato, lo modello nel presente, per proiettarlo nel futuro. Mi piace divertirmi e far divertire fa parte del mio lavoro; è il modo di esprimermi, il ristorante diventa condivisione, partecipazione tra me e il mio pubblico. Tutto diventa teatrale e lo spartito lo decido io. Guardate, annusate, assaggiate, ascoltate, si va in scena”.

Marco Sacco, presidente
Molte le novità emerse durante il congresso, la più importante è sicuramente l’entrata nel consiglio direttivo di Franco Pepe esponente di punta del mondo della pizza, questo per sottolineare l’importanza che la pizza riveste oggi nel mondo della ristorazione di qualità riconoscendole un ruolo ben preciso.

Franco Pepe
Altro evento importante In The Kitchen Tour il cui scopo sarà creare incontri tra Chef ed aziende produttrici in jam session all’interno di cucine e vederli alle prese con i prodotti di diversi zone italiane.
Una bella giornata all’insegna della conoscenza, in una location d’eccezione l’agriturismo La Fiorida, in una delle aree più suggestive dell’arco alpino che regala tranquillità alla sola vista, nella splendida cornice del fondovalle valtellinese tra le alpi Orobie e Retiche, ad un passo dal Lago di Como.

1La Fiorida è frutto del lavoro fatto con dedizione e passione da Plinio Vannini e dalla famiglia per dar vita al loro sogno di sempre, un agriturismo, una realtà produttiva a km. 0 nel vero senso della parola.
Tutto viene prodotto all’interno de La Fiorida, ogni giorno le materie prime vengono lavorate nel caseificio e nel macello, fino al prodotto finito che viene venduto nello spaccio od utilizzato nelle preparazioni dei piatti presenti nei menù dei due ristoranti.
Nell’agriturismo si trova anche la stalla con 200 vacche di razza Bruna Alpina, la porcilaia con 250 maiali, il recinto con 70 capre ed il fienile dove vengono conservati i foraggi utilizzati quotidianamente per il nutrimento degli animali.

Dettagli
Dal 2006 al 2012 molte le novità apportate a La Fiorida, viene inaugurata l’area ospitalità, con ventinove accoglienti camere, il ristorante Quattro Stagioni con le sue quattro sale Autunno, Inverno, Primavera, Estate, le tre sale convegni, il centro benessere ed infine il Ristorante La Présef, un vero e proprio gioiello che ha ottenuto una stella Michelin nel Novembre 2013.

Sale

Dettagli1

Proprio in una di queste splendide sale ci è stato offerto un lunch buffet preparato con prodotti del territorio valtellinese come la bresaola ed i formaggi, ma anche il pane, la pasta, riso e verdure, tutte materie prime con le quali gli chef hanno creato dei piatti incredibili.

ProdottiProdotti1

Lunch

Buffet

Prodotti2

Il pranzo è stato “annaffiato” da ottime bollicine tutte Made in Italy iniziando con l’Alperegis un millesimato doc extra brut delle terre trentine che nasce da uve Chardonnay e Pinot nero coltivate nei vigneti a pergola che circondano la Cantina Rotari, punta di diamante del gruppo Mezzacorona che da generazioni si tramanda l’arte di fare il vino. Agronomi ed enologi esperti seguono con passione ed esperienza tutte le fasi della lavorazione dell’uva, dalla raccolta, rigorosamente fatta a mano, alla produzione del vino con il metodo classico di spumantizzazione e la rifermentizzazione in bottiglia, per ottenere un nettare speciale dal profumo fruttato, sapore intenso e perlage elegante.

RotariMa non solo Trentino, le bollicine sono arrivate in Valtellina anche da Franciacorta, Ca d’Or Selezione Grand Vintage Franciacorta D.O.C.G. Noble Cuvée, un brut dai profumi e dai sapori complessi ma con un perfetto equilibrio adatto a tutti i palati, un gusto deciso intrigante, con fragranze variegate; inconfondibile il colore giallo dorato con riflessi leggermente verdognoli; assolutamente da provare.

Cador

Una giornata legata alla conoscenza, all’importanza delle materie prime, del territorio, della cucina, della tradizione, della riscoperta dei piaceri di una tavola tutta italiana, uno dei veri piaceri della vita.

Anna

http://www.charmingitalianchef.com
http://www.lafiorida.com
http://www.cadorfranciacorta.it
http://www.rotari.it

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Michela ha detto:

    Complimenti per l’articolo! Hai reso molto bene la giornata passata in questo splendido posto…

    Piace a 1 persona

  2. Complimenti per l’articolo è grazie infinite per lo spazio dedicato a ca d’Or

    Mi piace

    1. Grazie a voi.
      A presto.
      Anna

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...