Showcooking a “4 mani” con Tano Simonato e Doriana Tucci

Metti una sera, uno showcooking inaspettato, una cena a 4 mani a base di “vitello” con lo chef Tano Simonato di Tano passami l’olio e la Signora dei Fornelli per eccellenza Doriana Tucci.

20160322_185446
Due le ricette, La Fogliolina, semplice e veloce con ingredienti base della tradizione italiana, magatello di vitello, songino, tartufo bianco, aceto balsamico invecchiato ed immancabile l’olio extravergine al tartufo preparato personalmente da Tano Simonato.

20160322_202205
Per la seconda ancora vitello questa volta in cubotti; il nome ? Cubotti di vitello nel suo crumble con crema di senape al miele e mostarda di asparagi bianchi; si avete letto bene crumble di vitello, incredibile vero ?

20160322_204855
Per prepararlo basta ridurre il vitello in pezzetti piccoli piccoli, farlo rosolare finchè non perde la sua acqua naturale, farlo raffreddare e passarlo nuovamente in padella, con l’aggiunta di olio extra vergine d’oliva, sino a che non sia croccante; come capire quando è pronto ? Guardate il luccichio !

crumble
I piatti della serata sono stati accompagnati da bollicine Franciacorta della Cantina Boccadoro, un rosè ed un brut che hanno esaltato i sapori all’ennesima potenza.

Collage1
Ma conosciamo meglio i protagonisti della serata,
Doriana Tucci, una donna con una storia culinaria lunga almeno dieci anni, il suo blog li compie proprio in questi giorni. Nasce cucinando amatorialmente in mercatini di beneficienza, successivamente si qualifica in modo “serio” seguendo un corso di cucina; ecco come nasce la Signora dei Fornelli. Oggi al suo attivo, oltre al suo servizio chef@home, ha un blog molto seguito ed un’associazione nata per diffondere sul territorio italiano la passione per la cucina, il buon vino ed il buon cibo.
Non vi resta che seguirla per essere sempre aggiornati sulle sue attività.
20160322_185317

Molto è stato già scritto su chef Tano Simonato, un uomo con una passione innata per la cucina fatta di ricerca continua e crescita consapevole seguendo comunque i dettami che la modernità spesso impone.

20160322_185826
Una vita all’insegna della passione culinaria che sfocia nel 1991 in un incontro importante: l’utilizzo di un condimento, l’olio extravergine d’oliva sia in cottura che a freddo; con questo ingrediente in più Tano scopre di poter migliorare i suoi già eccezionali piatti garantendo la fragranza e l’incontaminazione dei prodotti.

20160322_194850
Da qui inizia un nuovo percorso ricco di traguardi importanti e grandi risultati, come l’ultimo di qualche settimana fa, il suo ristorante stellato “Tano passami l’olio” è stato premiato da A.I.R.O. come “il miglior ristorante al mondo con l’uso di olio extravergine d’oliva”, un risultato assolutamente strameritato.
Siete mai entrati da “Tano passami l’olio” ? L’atmosfera è davvero speciale, in stile con la cucina sua “soft”. Ad accogliervi ci pensa Nadia, moglie di Tano, che riesce a far sentire a casa propria ogni ospite in modo unico, perché lei stessa è unica; la location è una piccola perla sui Navigli, dove si sente forte il calore famigliare ma soprattutto, assaggiando i piatti, si percepisce l’equilibrio tra i gusti che per Tano ha un’importanza sostanziale in una cucina sana e di alto livello.
Ovviamente l’utilizzo dell’olio extra vergine d’oliva nelle sue preparazioni ha un’importanza basilare, i suoi preferiti sono gli olii del Garda o liguri per le cotture poco speziate e di breve durata, gli olii toscani medi per cotture speziate o carni saporite, gli olii pugliesi o calabresi (i suoi preferiti) per le fritture in padella.
A Tano piace giocare con il cibo, perché secondo lui, l’esperienza culinaria è soprattutto divertimento e voglia di emozionare l’ospite, come dargli torto !

20160322_184610

Le bollicine della serata sono state curate da Cantina Boccadoro, un’azienda agricola che da anni coltiva uve eccellenti che vengono utilizzate per le migliori bottiglie di Franciacorta D.O.C.G. come le Boccadoro che nelle versioni Brut, Rosè e Saten fanno riscoprire sapori e sensazioni uniche.
Il Brut, una fresca fragranza adatto in qualsiasi momento; il Rosè, gentile e complesso ed infine il Saten, corposo e morbido che racchiude in sé una misteriosa unione di complessità e semplicità. Ottimi vini che nascono da passione e tradizione, un forte impegno dell’azienda per portare ad intenditori e non tutta la qualità che solo un prodotto Made in Italy può regalare.
20160322_184659

20160322_203241

Un ringraziamento speciale anche a tutte le persone di Saporie Lab che ci hanno regalato una serata incredibile; a quando la prossima ?

20160322_210804

Anna

http://www.lasignoradeifornelli.it

http://www.tanopassamilolio.it

http://www.cantinaboccadoro.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...